PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Incidente a Calcinelli: concessi gli arresti domiciliari per il 30enne di Senigallia

Torna a casa il 30enne accusato di omicidio stradale dopo l'udienza di convalida al tribunale di Pesaro

2.975 Letture
commenti
Pesaro, Tribunale

E’ stato convalidato l’arresto di Enrico Turchi, il 30enne che sabato 8 luglio ha causato un incidente a Calcinelli di Saltara, costato poi la vita ai coniugi Fraticelli. Durante l’udienza di convalida svoltasi mercoledì 12 luglio, il senigalliese è stato interrogato dal gip del tribunale di Pesaro Giacomo Gasparini il quale, al termine, ha concesso la scarcerazione e gli arresti domiciliari.

Il ragazzo tornava assieme alla fidanzata da un matrimonio quando, per cause ancora in via di accertamento, non ha rispettato lo stop all’incrocio di via Ungaretti. Nell’incidente stradale tra la sua Lancia Delta e il furgoncino dei due coniugi, l’impatto è stato laterale ma abbastanza violento da far sbalzare la donna (Adriana Casciero, 74 anni) fuori dall’abitacolo, causandone la morte. Il marito Remo Fraticelli, noto a tutti come Loris, imprenditore 83enne, è deceduto dopo un giorno a seguito dell’aggravarsi del quadro clinico.
Il 30enne è stato arrestato nell’immediato poiché risultato positivo all’alcoltest con un valore tre volte superiore al limite consentito dalla legge.
Tra i vari aspetti da accertare – hanno richiesto i difensori di Turchi – c’è anche quello relativo al mancato allaccio delle cinture di sicurezza da parte di almeno uno dei due occupanti del furgoncino: un fatto che potrebbe aver aggravato la situazione, permettendo che la donna fosse sbalzata dal veicolo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!