PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Premier League: quando riprenderà il campionato?

Le indiscrezioni del Sun, in attesa di notizie ufficiali

3.533 Letture
commenti
Emirates Stadium a Londra: stadio dell'Arsenal

La Premier League sta vivendo un momento di standby: nelle ultime settimane sono state prese in esame diverse soluzioni per non dichiarare nullo il campionato e per consentire alle squadre di concludere la stagione.

I tifosi inglesi sono con il fiato sospeso ormai da diversi giorni, in attesa di scoprire quale sarà la decisione ufficiale. Sono interessati alla vicenda anche tutti quelli che si divertono con le scommesse calcio e che nel caso in cui il campionato inglese dovesse essere annullato perderebbero diverse partite su cui poter scommettere con delle quote interessanti.

Le indiscrezioni del Sun
Sebbene non ci siano ancora delle notizie ufficiali, nelle ultime ore stanno facendo molto discutere le indiscrezioni del Sun. Secondo quanto affermato dal tabloid, la Premier League dovrebbe ricominciare tra qualche settimana, con l’obiettivo di portare a termine il campionato entro la fine di luglio.

Per ora i venti club della Premier League avrebbero ricevuto una proposta sulla possibile strategia da adottare e la starebbero analizzando. Secondo quanto dichiarato dal Sun, se il campionato dovesse riprendere tutte le sfide si giocherebbero in campo neutro e a porte chiuse.

Quando si giocheranno le partite e dove
Non sono ancora stati decisi gli eventuali stadi, ma per il momento si pensa che due o tre stadi delle Midlands. Si tratterebbe quindi degli stadi nelle vicinanze di Birmingham, ai quali verrebbe chiesto di ospitare tutti i club della Premier League, dimenticando quindi il concetto di partita in casa e partita in trasferta.

L’idea di far giocare in un numero ridotto di stadi geograficamente concentrati in un’area ristretta sarebbe nata dall’esigenza di ridurre il personale – sia quello addetto all’assistenza sanitaria, sia quello preposto alla sicurezza – necessario per garantire lo svolgimento delle partite.

Un’altra questione spinosa è quella relativa ai diritti tv: le emittenti televisive non vogliono ovviamente rinunciare alla possibilità di trasmettere in diretta le partite della Premier League. Per venire incontro anche a queste esigenze, la soluzione proposta è di disputare le partite una dopo l’altra, senza limitarsi alle tradizionali fasce orarie: in questo modo ogni singola giornata di Premier league potrebbe essere giocata in due o tre stadi senza difficoltà.

Dal momento che non manca una sola giornata alla conclusione del campionato, la soluzione proposta prevede di disputare una giornata di Premier League ogni tre giorni. Ciò darebbe ai giocatori la possibilità di rifiatare, ma al contempo eviterebbe di far concludere il campionato con troppe settimane di ritardo, cosa che invece accadrebbe se si decidesse di giocare una sola volta alla settimana. L’obiettivo sembra essere quello di concludere la Premier League 2019/20 entro la fine di luglio, ma chissà se sarà davvero così.

In attesa di notizie ufficiali
Queste informazioni condivise dal tabloid Sun sembrano attendibili, ma va ricordato che non si tratta di notizie ufficiali. Sono necessarie le conferme degli organi competenti per avere la certezza che la Premier si concluderà davvero in questo modo, nell’attesa si può visitare il sito ufficiale della Premier League per restare aggiornati.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!