PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Condotte violente nei confronti delle rispettive compagne, due uomini nei guai a Fano

Scattato da parte della Polizia il ricorso al protocollo contenuto nel cosiddetto "Codice Rosso"

1.309 Letture
commenti
Polizia, violenza di genere

Nel corso dell’ultimo periodo la Polizia di Stato di Fano, su richiesta della Procura della Repubblica di Pesaro, ha applicato la procedura relativa al cosiddetto “Codice Rosso” nei confronti di due uomini del posto.

Le indagini condotte dalle forze dell’ordine hanno fatto emergere le violenze sia di stampo fisico che verbale portate avanti per anni dai due soggetti verso le rispettive compagne.

Nel primo caso, a rivolgersi ai poliziotti è stata una donna separatasi da poco dal suo ex-marito, il quale col passare del tempo si era reso responsabile di minacce e pedinamenti a carico dell’ex-moglie e della figlia maggiorenne della coppia: l’uomo, accusato di tentata estorsione e atti persecutori, è stato raggiunto da una misura restrittiva che gli vieta di avvicinarsi e di comunicare in qualsiasi maniera con la vittima delle sue persecuzioni.

Il secondo episodio ha invece interessato una commerciante fanese, che negli anni sarebbe stata continuamente insultata e umiliata dal suo compagno, nonché socio in affari. L’uomo è stato dunque allontanato dall’abitazione condivisa dai due, ricevendo inoltre l’indicazione di evitare ogni tentativo di avvicinamento.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!