PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il Comune di Pesaro incontra il presidente dell’Europarlamento Tajani

Nel 2017 il Comune di Pesaro ha aderito al progetto Snapshot From the Borders sui flussi migratori

Il Comune di Pesaro incontra Antonio Tajani

Le azioni progettuali finora svolte in piena collaborazione con il CSV Marche (Centro Servizi Volontariato), hanno elaborato strumenti finanziari e tecnici che, se facilitati dalla Commissione Europea, costituirebbero un concreto supporto alle città.

I partner del progetto giovedì scorso a Bruxelles, hanno presentato al Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, un resoconto delle attività svolte e una serie di proposte per supportare le città e le autorità locali sulle politiche migratorie. Il Comune di Pesaro era rappresentato dal vicesindaco Daniele Vimini.

“L’incontro con Tajani è stato molto proficuo – commenta Daniele Vimini –, abbiamo portato proposte finanziarie e operative che, se adottate dalla Commissione e dal Consiglio d’Europa, promuoverebbero un sistema di coordinamento europeo e locale a garanzia di una maggiore efficienza e coerenza negli interventi. Il Presidente Tajani ha dato incarico ai suoi consiglieri economici di assimilare le nostre proposte per predisporre strumenti finanziari idonei a supportare le città coinvolte”.

Importante sottolineare che il Presidente Tajani ha invitato i rappresentanti del progetto a definire ulteriori politiche e linee strategiche, che lui stesso illustrerà alla Commissione Europea per darne concreta attuazione.

“Costruire politiche per la migrazione coerenti per tutti i paesi europei deve rappresentare un impegno etico e politico – conclude l’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci, che ha coordinato la predisposizione del progetto –; garantirne la sostenibilità finanziaria e sociale deve invece rappresentare un obbligo civico. Proprio per questo abbiamo contribuito alla progettazione di Snapshot: per incidere direttamente sulle strategie della Commissione Europea e costruire percorsi che assicurino ai cittadini una piena sostenibilità delle azioni”.

Il progetto che ha un budget complessivo di circa 4.5 milioni di euro, prevede la partecipazione di 35 partner provenienti da Italia, Francia, Germania, Austria, Ungheria, Malta, Bulgaria, Romania, Grecia, Slovenia, Bosnia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!