PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alla scoperta dei Centri di educazione ambientale della Provincia di Pesaro-Urbino

Le dieci strutture sono ubicate a Pesaro, Fano, Urbino, Urbania, Cagli, Pietrarubbia, Piobbico e Gradara

1.638 Letture
commenti
Centro di Educazione Ambientale

La Provincia di Pesaro e Urbino coordina dal 2019 una “rete” di 10 Centri di educazione ambientale dislocati sul territorio provinciale, di cui fa parte anche il proprio Cea, con sede a Pesaro presso il Centro ricerche floristiche Marche “J.B. Brilli Cattarini”. Numerose le attività proposte dalla “rete” a scolaresche, famiglie e turisti, con l’obiettivo di avvicinare sempre più alle tematiche ambientali e al rispetto della natura, ma anche di promuovere il turismo sostenibile. Il tutto attraverso il divertimento, la scoperta di animali e piante, lo sport, l’osservazione naturalistica, il gioco e l’avventura, grazie ad un proficuo rapporto di collaborazione con Comuni e associazioni.

“La rete dei Cea coordinata dalla Provincia – evidenzia il dirigente del Servizio Ambiente Andrea Pacchiarotti – svolge attività che coinvolgono ogni anno, in media, circa 6000 ragazzi e adulti. Nonostante l’emergenza Coronavirus abbia costretto molti Centri di educazione ambientale a sospendere o modificare le loro attività, in particolare quelle rivolte al pubblico, la rete non si è fermata e sta lavorando per realizzare un nuovo progetto, legato alla risorsa acqua. L’auspicio è che si possa tornare quanto prima ad una piena attività, che si rivela preziosa non solo per bambini, ragazzi, anziani e persone con disabilità, ma anche per l’occupazione e per l’economia del territorio”.

I 10 Cea coordinati dalla Provincia sono dislocati ad Acqualagna (Cea Furlo e Valle del Metauro), Cagli (Cea Catria e Bosco di Tecchie), Fano (Cea Casa Cecchi e Cea Casa Archilei), Gradara (Cea Selve di Gradara), Pesaro (Cea della Provincia di Pesaro e Urbino, presso il Centro ricerche floristiche Marche “Brilli – Cattarini”), Pietrarubbia (Cea Parco Sasso Simone e Simoncello), Piobbico (Cea Nerone e Alpe della Luna), Urbania (Cea San Martino) e Urbino (è in fase di aggiudicazione la nuova gestione del Cea da parte del Comune di Urbino).

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!